Manuel Alonso

Manuel Alonso

  • Collegio: Guide Alpine Trentino
  • Iscrizione Albo: nr. 252-2005
  • Lingue parlate: Italiano, Spagnolo, Catalano, Inglese, Francese base
  • Telefono: + 39 339 562 0591

Il richiamo delle Dolomiti e la vocazione per il mestiere di Guida Alpina

Per la maggior parte delle guide alpine questo lavoro è quasi un destino già scritto, strettamente legato all’ambiente stesso nel quale si è cresciuti e si è stati iniziati in tenera età, per altri, come Manuel Alonso, è una vera e propria vocazione. Manuel, infatti, nasce nel 1969 a Barcellona, dove conduce una vita da ” normale ” cittadino fino all’ adolescenza, periodo in cui inizia la sua curiosità per l’ambiente alpino, che soddisferà solo nel 1988 durante il servizio militare fatto sui Pirenei. Da questo momento comincia a vivere la montagna a 360°, cercando di trascorrervi più tempo possibile, quasi a voler recuperare il tempo perduto. Ed in breve dai Pirenei si sposta alle Alpi, fino ai lontani monti del nord e sud America, ma le montagne per eccellenza le scopre a metà degli anni ‘ 90, grazie ad una vacanza sulle Dolomiti. E proprio qui decide di trasferirsi lasciandosi alle spalle parenti ed amici, per cominciare una vita nuova, fatta di passione ed amore per la montagna. Così nell’ambiente circostante si delinea sempre più in un nuovo modo di vivere e un altro obiettivo per cui impegnarsi, anima e corpo, ad inseguire un sogno: diventare guida alpina!

La concretizzazione di ciò avviene nel 2005 e subito dopo decide di far parte anche del soccorso alpino seguendo l’ ideale della ” legge non scritta della montagna ” che recita così ” In montagna quando una persona ha bisogno di aiuto sa che ci sarà sempre qualcuno pronto ad aiutarlo ” e Manuel ne incarna totalmente il significato profondo, ritenendo speciale farne parte e sentendosi orgoglioso di ciò lo vive più come un regalo per gli altri che come un puro e semplice dovere. Non è un caso, quindi, che abbia conseguito il brevetto di tecnico del soccorso, come soccorritore volontario e nel tempo sia nata anche una maggiore consapevolezza ed attenzione per il tema della sicurezza in montagna. Ed è grazie a questo nuovo interesse che incappa nel mondo del lavoro in quota ed in fune, dove innumerevoli sono gli aggiornamenti che vengono fatti a tal riguardo. Così, in breve tempo, ottiene il brevetto di ” formatore per il lavoro su fune ” per l’ Italia con annessa cerificazione internazionale I.R.A.T.A ( Industrial Rope Access Trade Association ) livello 2; nonchè la certificazione dei corsi E.N.I. per ciò che riguarda la formazione, sicurezza e consulenza sull’analisi del rischio del lavoro in quota.

Di tutta questa sua ” vita sospesa ” Manuel ne è proprio il regista, coltivando la passione di riprendere con video scorci di esperienze vissute e filmando documentari dei viaggi che via, via intraprende un po’ per lavoro ( lavorando per l’ E.N.I è infatti già andato in Asia, in America del nord e del sud, in Africa e naturalmente in giro per l’ Europa ) , un po’ per puro piacere del viaggio.

Per Manuel diventare guida alpina è stata una scelta molto impegnativa per raggiungerla e lo è tutt’ora per portarla a termine tutti i giorni, ma di sicuro è la più bella occasione che la vita gli abbia potuto offrire per poter condividere con altri questa sua immensa passione per la montagna.